Bio Architettura Uno

“i pionieri della bio-architettura a modena”

I nostri CONTATTI

  • E-mail

    posta@opusnatura.it

  • Telefono

    0536 - 952797

  • Fax

    0536 - 937161

Home » Recupero edilizio » Borgo di Varana Sassi
A+ R A-

Il Borgo Antico di Varana Sassi - Serramazzoni (MO) situato fra affioramenti rocciosi ofiolitici di notevole interesse geologico, naturalistico e paesaggistico, rappresenta tuttora, nonostante i mutamenti consistenti avvenuti nel tempo che ne hanno modificato, impoverendolo, l’asetto edilizio e naturalistico originario, un insediamento di notevolissima importanza storica, architettonica, culturale. Le notizie storiche, rafforzate dalla rappresentazione pittorica di Varana  in un noto affresco del secolo XVI conservato nel Castello di Spezzano, testimoniano che sul maggiore dei Sassi sorgeva in epoca Medioevale un complesso castellano. Attualmente la parte di maggiore rilievo del Borgo è rappresentato dal complesso architettonico, disposto a corte aperta comprendente: la Chiesa, il Campanile, l’ex-Canonica e un edificio di rilevante consistenza planimetrica, attualmente in gran parte crollato, e con funzioni originarie di sede comunale.

I corpi di fabbrica adiacenti alla Chiesa e al Campanile, risultato di edificazioni avvenute in diverse epoche ed aventi svolto l'originaria funzione di Canonica ed annessi servizi rurali, sono stati recuperati secondo i criteri del restauro e della bio-edilizia. Salvati in extremis da una situazione di gravissimo degrado che aveva già comportato anche il parziale crollo di un'ala del complesso edilizio dal 1998 sono stati destinati alla funzione di convento, già attivo, e di foresteria. Tale situazione, che ha portato non solo al riutilizzo degli edifici ma anche al ripristino, sia pure in forme diverse dall'originaria, di una funzione religiosa, è stata premessa positiva e forte motivo di propulsione per proseguire con determinazione i lavori di risanamento e recupero dell'intero insediamento, a partire dalla Chiesa e dal Campanile e per promuovere da parte dell’Amministrazione Comunale un programma di riqualificazione complessiva degli spazi pubblici della borgata.

INTERVENTI DI BIOEDILIZIA

L’intervento, impostato sui criteri del restauro conservativo, è stato realizzato adottando i seguenti accorgimenti propri della bioedilizia:

SOLAIO AREATO

Per contrastare una condizione di accentuata umidità al piano terra dei fabbricati è stato realizzato un solaio in struttura lignea e sottostante intercapedine collegata a un cunicolo perimetrale esterno per una areazione naturale;

MURATURE

Le murature integrative sono state realizzate con conci di pietra, termo laterizio con farina di legno, mattoni pieni e legante in calce idraulica naturale. Le pareti divisorie del convento, per conferire agli ambienti condizioni ottimali igrometriche e di isolamento acustico, sono state realizzate in blocchi di argilla cruda e paglia su telaio in legno e con intonaco in terra;

SOLAI

I solai orizzontali sono stati realizzati con travi e travetti lignei di recupero e nuovi, tavolato in legno, massetto in calce naturale e sughero, isolamento acustico in stuoia di fibre di cocco;

TETTO

Il solaio di copertura è stato realizzato in elementi strutturali di legno di rovere, pacchetto comprendente due tavolati e due tavolati e listelli lignei, camera di ventilazione, strato di sughero granulare ventilato e protezione in carta oleata, manto di copertura in coppi di recupero e nuovi;

INTONACI

La stuccatura delle facciate esterne in pietra è stata realizzata in malta di calce e terre naturali, gli intonaci interni sono in parte in terra cruda, parte in calce naturale;

PAVIMENTI

Le pavimentazioni sono in parte costituite da tavolati lignei inchiodati su listelli e in parte in tavelle di cotto allettate su sottofondo in malta di calce naturale;

IMPIANTO TERMICO

L’impianto termico è incentrato prevalentemente sulle funzioni di una cucina-caldaia e di camini a legna, ed è supportato da un impianto tradizionale a radiatori;

IMPIANTO ELETTRICO

L’impianto elettrico è stato impostato con requisiti di assoluta essenzialità;

BIODEPURAZIONE

Mancando nella zona fognature pubbliche i reflui sono convogliati in un bio-depuratore con insufflaggio d’aria e ricircolo dei fanghi;

Bio Architettura Uno

Bio Architettura Uno

Bioarchitettura UNO
via Serra Vecchia 34/3
41028 - Serramazzoni (MO)